sopsi         

Loading

G. PERUGI, G. TUSIN, A. NASSIMBEN, I. MAREMMA, H.S. AKIS - Vol. 9, September 2003, Issue 3

Testo Immagini Bibliografia Summary Indice

Il disturbo bipolare II: spettro clinico e sindromi correlate
Bipolar II disorder: clinical spectrum and related syndromes

Tab. I. Spettro Bipolare (Akiskal e Pinto, 1999) (35).
The bipolar spectrum.

Bipolare I

depressione e mania

Bipolare I e 1/2

depressione e ipomania protratta

Bipolare II

depressione e ipomania

Bipolare II e 1/2

depressione e ciclotimia

Bipolare III

depressione e ipomania farmacologica

Bipolare III e 1/2

bipolarità associata all’uso di stimolanti

Bipolare IV

depressione e temperamento

 

Ipertimico

Tab. II. Caratteristiche del Disturbo Bipolare II.
Characteristics of Bipolar II Disorder.

Stabilità diagnostica

(Dunner et al., 1976 (28); Akiskal et al., 1979 (56); Endicott et al., 1985 (147); Coryell et al., 1987 (120))

Aumentato rischio di disturbo Bipolare II e disturbi dell’umore tra i familiari di probandi Bipolari II

(Gershon et al., 1982 (43); Coryell et al., 1984 (42); Endicott et al., 1985. (147))

Elevata frequenza di episodi

(Kukopulos et al., 1980 (100); *Ayuso-Gutierrez & Ramos-Brieda, 1982; Coryell et al., 1987 (120), *1989)

Elevato rischio suicidario

(Dunner et al., 1976 (28); Endicott et al., 1985 (147))

Elevato tasso di comorbidità

(Endicott et al., 1985 (147); Coryell et al., 1985 (147); Perugi et al., 1999 (148))

Tab. III. Risultati degli studi familiari (n = 5) su probandi Bipolari II, condotti mediante intervista diretta con familiari. Summary of family studies (N=5) carried-out on Bipolar II probands by directly interviewing relatives.

• Disturbo bipolare II è più frequente tra i familiari dei probandi Bipolari II

• Disturbo bipolare I è meno frequente tra i familiari dei probandi Bipolari II rispetto ai familiari di Bipolari I

• La prevalenza di disturbi affettivi maggiori nella loro globalità (Bipolare I, Bipolare II e Depressione maggiore) è più elevata tra i familiari dei probandi Bipolari II rispetto a quelli dei Bipolari I

Gershon et al. (43); *Fieve et al., 1984; Coryell et al. (42); Simpson et al. (45); Heun e Maier (44)

 

Tab. IV. Stabilità diagnostica (Studio Multicentrico NIMH, 10 anni di follow-up).
Diagnostic stability (NIMH Multicenter study, 10-year follow-up.

 

% Viraggi

 

UNIPOLARI (n = 559)

8,6%

ipomania

3,9%

mania

BIPOLARI (n = 96)

4,2%

mania

Coryell et al., 1995 (46)

Tab. V. Fattori che differenziano i pazienti depressi che sviluppano Disturbo Bipolare II da quelli che restano unipolari.
Factors differentiating depressed patients who develop Bipolar II Disorder from those who remain unipolar.

Tratti di di personalità

Instabilità affettiva

Livelli di energia e attività

Tendenza al day-dreaming

Ansia sociale

Fattori e items SCL90

Sensitività interpersonale

Sentire eccessivamente il confronto con gli altri

Ansia fobica

Sentirsi nervosi quando si è lasciati soli

Psicoticismo

Sentirsi isolati anche quando si è in compagnia

Non sentirsi mai vicini a nessuno

(da Akiskal et al. (53))

Tab. VI. Criteri per il temperamento ciclotimico. Criteria for cyclothymic temperament.

•Oscillazioni bifasiche dell’umore, viraggi improvvisi da una fase all’altra, di breve durata, intercalati da rari periodi intervallari di eutimia

• Almeno 4 fra i seguenti sintomi rappresentano un tratto stabile del soggetto:

  1. inibizione (rallentamento) alternato ad eutonia
  2. fragilità dell’autostima con oscillazione fra bassa ed elevata fiducia in se stessi
  3. riduzione (contrazione) del flusso verbale alternata a momenti di loquacità
  4. stato di confusione mentale alternato a periodi di acutezza e lucidità creativa
  5. esplosioni di pianto immotivato alternate ad eccessiva inclinazione verso scherzi e facezie
  6. periodi di isolamento in se stessi alternati ad una impulsiva ricerca di compagnia
(da Akiskal et al. (56) criteri validati con uno studio sulla popolazione generale (59) (60))

 

Tab. VII. Spettro bipolare II e comorbidità lifetime di asse I in 73 pazienti con depressione maggiore con caratteristiche atipiche.
Bipolar II spectrum and lifetime comorbidity with DSM-IV axis I diagnoses in 73 major depression patients with atypical characteristic.

Disturbi

 

Prevalenza (%)

Asse I

Spettro bipolare II

72

Disturbo panico-agorafobico

51

Fobia sociale

30

Dismorfofobia

42

Bulimia nervosa

16

Abuso di sostanze e di alcool

33

Asse II

Borderline

47

Istrionico

23

Narcisistico

14

Ossessivo-Compulsivo

61

Dipendente

51

Evitante

53

(dati tratti da Perugi et al. (48))

Fig. 1. Correlazioni tra sensitività interpersonale, reattività dell’umore e temperamento ciclotimico in pazienti bipolari II con depressione atipica (Perugi et al., 2003) (51). Correlation between interpersonal sensitivity, mood reactivity and cyclothymic temperament in bipolar II patients with atypical depression.

Tab. VIII. Disturbo Bipolare: Prevalenza nel corso della vita.
Bipolar Disorder: lifetime prevalence.

Autore (anno/nazionalità)

(%)

Regier et al. (1988/USA) (93)

1,2

Kessler et al. (1994/USA) (92)

1,6

Lewinsohn et al. (1995/USA) (96)

5,7

Weissman et al. (1994/internazionale) (94)

0,3-0,5

Szadoszky et al. (1998/Ungheria) (97)

5,0

Angst (1998/Svizzera) (39)

8,3*

Le prevalenze più elevate riflettono gli approcci diagnostici esplicitamente più indirizzati all’individuazione delle forme Bipolari II.
* con ipomania breve (< 2 gg)

Tab. IX. Ipomania secondo il DSM-IV.
Hypomania according to the DSM-IV.

Umore elevato, espansivo o irritabile

Almeno tre sintomi maniacali aggiuntivi

Durata di almeno 4 giorni

Cambiamento osservabile da altri

Assenza di ospedalizzazione, di marcata compromissione e di sintomi psicotici

Non dovuta a effetti diretti di una sostanza o di una condizione medica generale

 Tab. X. Analisi fattoriale della sintomatologia ipomaniacale.
Factorial analysis of hypomanic symptomatology.

FATTORE I: Sintomi desiderabili dell’ipomania (Eigenvalue: 4,8)

(Sunny Side)

Ridotto bisogno di sonno

Maggiore spinta ed energia

Elevazione dell’autostima

Incremento della determinazione sul lavoro

Aumento delle interazioni sociali

Maggiore resistenza fisica (anche nel lavoro)

Aumento della progettualità

Minore timidezza ed inibizione

Maggiore disinvoltura nella conversazione

Euforia Scherzi

Giochi verbali e facilità al riso

Rapidità di pensiero

 

FATTORE II: Sintomi indesiderabili dell’ipomania (Eigenvalue: 2,1)

(Dark Side)

Spinta a viaggiare, guida imprudente

Impulso a spendere e/o acquistare

Condotta azzardata negli affari e negli investimenti

Maggiore irritabilità, impazienza

Distraibilità

Aumentata spinta ed interesse sessuale

Aumentato uso di caffè e sigarette

Aumentato uso di alcoolici

(da Hantouche et al. (149))

Tab. XI. Fattori metodologici che condizionano la diagnosi di disturbo bipolare nelle casistiche cliniche.
Methodological factors influencing the diagnosis of bipolar disorder in clinical case series.

Ampiezza dei criteri diagnostici

Strumenti utilizzati

Competenza dell’intervistatore

Popolazioni studiate

Dimensioni del campione in studio

Osservazioni singole/osservazioni ripetute

Intervista al paziente con/senza coinvolgimento dei parenti

Momento dell’intervista (rispetto alle fasi di malattia)

Tab. XII. Spettro Bipolare II.
Bipolar II spectrum.

Disturbi dell’Umore

Ipomania cronica

Temperamento Ipertimico

Temperamento Ciclotimico

Ipomania protratta (>4 giorni)

Ipomania breve (>2 giorni)

Ipomania associata ad uso di farmaci

Antidepressivi

Stimolanti

Disturbi d’ansia

Attacchi di panico-ansia di separazione

Sensitività interpersonale

Sensibilità al giudizio (ansia sociale)

Preoccupazioni dismorfofobiche
Sensibilità al rifiuto

Indecisione-insicurezza (manifestazioni ossessivo-compulsive)

 

Impulsività

Disturbi della condotta/Antisociale

ADHD/Abuso di alcol e sostanze stimolanti

Disturbi del controllo degli impulsi

Disturbi della condotta alimentare

Bulimia nervosa

Disturbo da alimentazione incontrollata

(da Perugi et al. (118); Perugi e Akiskal (150))